Prime relazioni di un ragazzino autistico col suo cane

Prime relazioni di un ragazzino autistico col suo cane

Oggi la scena è stata ancora più esilarante di quella che vi ho raccontato nello scorso post.

Tanto per cominciare Luca è tornato a casa e, dietro mia richiesta, ha aperto con sorriso a quattro ganasce a Bibi la porta del bagno, dove rimane quando vado a prendere Luca da scuola (non voglio che abbia l’ansia da rientro a casa, preferisco che sappia che può tornare a casa tranquillo come faceva prima e che sia lui ad andare ad aprire la porta alla cagnolina).

Poi c’è stato un siparietto da asilo nido…

Il vecchio e spaiato giochino ad incastro blu che vedete nella foto, e che giaceva dimenticato da mesi nella scatola dei palloncini di Luca, è stato dato a Bibi la quale, ignorando completamente i giochini appositamente comprati per lei (pallina, corda, cavalluccio, manubrio…), e continuando ad osservare bramosa Luca che gioca con palloncini di ogni colore, ne ha fatto il suo gioco preferito, iniziando a rosicchiarlo con avidità .

A questo punto Luca, che ne ha ancora paura ma ne è incuriosito tantissimo, ha cominciato a rivendicarne la proprietà …

Per un quarto d’ora è andato avanti a guardare Bibi che se lo mordicchiava con gusto; con faccia fra l’invidioso, il geloso, il risentito ha continuato ad implorarmi: “aùto…che sta per aiuto“, indicando la cuccia…; fino a quando, approfittando di una momentanea assenza della nostra Cavalier, ho prontamente rubato il giochino, l’ho lavato e restituito a Luca.

Il sorrisone soddisfatto ed appagato che mi ha riservato Luca è stato tutto un programma; il giochino, sembrava dire, è tornato al legittimo proprietario.

Ho la sensazione, e sempre perdonatemi il paragone che può sembrare irriverente verso mio figlio, che Bibi sia vista da Luca come un’amichetta o una sorellina; con la curiosità  di chi vede nell’altra una sua pari, con la gelosia di chi teme di perdere il primato di piccolo di casa.

Bellissimo.

E decisamente al di sopra delle aspettative.

Elisabetta Tonini

7 Comments On This Topic
  1. Marta
    on gen 10th at 21:48

    Se fossimo su Facebook, cliccherei “Mi piace” mille volte!!! :)

  2. Elisabetta
    on gen 10th at 21:54

    Ahahahahahah grazie Marta!!!!! Sai che non sei l’unica che l’ha pensato? abbiamo scoperto che molte persone non hanno voglia di scrivere commenti, ma metterebbero il “mi piace” volentieri!
    Grazie I N F I N I T E Marta!!!!!

  3. Sabrina
    on gen 11th at 17:24

    Decisamente SPLENDIDO perchè sprona comunque anche Luca a comunicare e mediare la relazione attraverso anche il vostro aiuto!
    Direi che la nuova arrivata sta già facendo un ottimo lavoro ;)

    • Elisabetta
      on gen 11th at 21:30

      Dottoressa Sabrina Urbani….hai visto che roba??????? Sono proprio contenta, anche se non dimentichiamo che Luca ha ancora una paura incredibile….
      Ma lo sai che quando mi metto in testa qualcosa non mollo fino a quando non la ottengo, vero?
      ahahahahahahh
      Un abbraccio!
      Elisabetta

  4. Chiara
    on gen 11th at 18:07

    Ciao Sabrina, grazie di essere passata…Credo proprio di si! Oggi ero da loro e mi è sembrato di vedere Luca un po’ più tranquillo, come se piano piano stesse iniziando ad abituarsi a Bibi…

  5. Sabrina
    on gen 12th at 15:48

    Sicuramente Chiara Luca si abituerà perchè quando quella “determinata” di sua madre si mette in testa qualcosa… NON CE NE’ PIU’ PER NESSUNOOOO!!!!


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>