Il caffé sospeso…

Il “caffè sospeso” è una tradizione dei bar di Napoli.

Quando un cliente entra in un bar, ed è felice, ordina due caffè. Ne beve uno e ne paga due. Quello pagato ma non bevuto è simbolicamente offerto all’umanità , perchè possa partecipare idealmente alla propria gioia…

Il gestore del bar tiene da parte quel caffè…. Quando Il “caffè sospeso” è una tradizione dei bar di Napoli.

Quando un cliente entra in un bar, ed è felice, ordina due caffè. Ne beve uno e ne paga due. Quello pagato ma non bevuto è simbolicamente offerto all’umanità , perchè possa partecipare idealmente alla propria gioia…

Il gestore del bar tiene da parte quel caffè…. Quando una persona non abbiente entra e chiede con pudore: “Che, ci sta un “sospeso”?” il caffè viene prontamente offerto. Se non ci sono “sospesi” è il bar che offre il caffè, senza mostrare di farlo, facendo finta di preparare un “sospeso”.

Grande umanità , grande solidarietà , grande cuore.

Perchè non si parla di queste cose, perchè non si cerca di “spargere a macchia d’olio” questi esempi di intelligenza, sensibilità , senso di comunità ?

Questa tradizione è forse un pò meno forte rispetto al passato ma resiste ancora nonostante la crisi…

Cosa ne pensate?una persona non abbiente entra e chiede con pudore: “Che, ci sta un “sospeso”?” il caffè viene prontamente offerto. Se non ci sono “sospesi” è il bar che offre il caffè, senza mostrare di farlo, facendo finta di preparare un “sospeso”.

Grande umanità , grande solidarietà , grande cuore.

Perchè non si parla di queste cose, perchè non si cerca di “spargere a macchia d’olio” questi esempi di intelligenza, sensibilità , senso di comunità ?

Questa tradizione è forse un pò meno forte rispetto al passato ma resiste ancora nonostante la crisi…

Cosa ne pensate?

Elisabetta Tonini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>