A Carnevale ogni diversità vale!

Quest’anno il Carnevale per il nostro mitico gruppo di ragazzi con autismo è stato speciale: siamo andati a trovare i nostri amici di A.gen.do (Associazione genitori di figli con sindrome di Down) e abbiamo organizzato una gran bella festa tutti insieme.

Inizialmente noi tutor eravamo un po’ in apprensione per il rumore che ci sarebbe stato, la confusione, la novità, l’imprevedibilità che ogni festa porta con sé ma i nostri ragazzi ci hanno insegnato ad avere coraggio  e fiducia su di loro e soprattutto per loro.

Avevamo già conosciuto gli splendidi ragazzi di A.gen.do l’anno scorso, trovate QUI  il post della nostra prima pizza insieme e QUI quello della gita sugli asini.

Appena arrivati alla sede dell’associazione dove si sarebbe tenuta la festa Claudio si è spaventato per le maschere, in questi casi il gruppo di amici riesce a dare una forza che spesso il tutor da solo o il famigliare non dà e così, una volta preso per mano, ha cessato ogni resistenza.

Una volta dentro i ragazzi con autismo non sono stati scossi dall’accoglienza particolarmente calda degli amici con sindrome di Down, anzi, certi si sono riconosciuti e altri si sono ripresentati.

100_0602

Alla festa si è presentata una volontaria scout, Bianca, che ha animato l’atmosfera con giochi di gruppo come “acchiappa la bandiera”. Gli scout possono essere una importante risorsa per queste occasioni!

100_0580

Dopo i giochi si sono scatenate le danze…Sapendo che per alcuni ragazzi autistici la musica potrebbe essere altamente fastidiosa abbiamo chiesto alle famiglie di munirci del cd preferito del ragazzo e abbiamo intervallato i vari generi: qualcuno ha saltato dall’inizio alla fine, qualcun altro aspettava la nota giusta e nel frattempo osservava gli altri ballare e altri ancora si sono assicurati un posto silenzioso vicino a crostoli e castagnole!

IMG_20150217_175009 (1)

Tutti insomma hanno trovato il loro modo di star bene, come sempre.

E ci hanno lasciati a bocca aperta per la loro socialità e amicizia, come sempre.

I ragazzi con sindrome di Down andavano a battere il 5 e complimentarsi con chi vinceva la bandiera e dopo un po’ i nostri ragazzi con autismo facevano lo stesso; Alberto ha invitato la timida Giorgia a ballare e lei ha accettato l’invito, con più allegria che timidezza;

IMG_20150217_175515-300x222

Claudio non ha più pronunciato le parole “voglio tornare a casa” nonostante Marco si fosse travestito da spaventoso scary movie e lo stesso Marco che all’inizio non voleva travestirsi si è ritrovato ad essere lo spaventoso scary movie!

100_0536 (2)

La magia del carnevale ci ha tutti incantati facendo divertire tutti aldilà di novità, confusione, difficoltà e imprevedibilità…al nostro carnevale ogni diversità vale!

 

Monica Golin

Psicologa clinica abilitata, tutor ABA, specializzanda in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>